mercoledì 27 febbraio 2013

SAN FRANCESCO, QUANDO FAI UN SALTO A NAHA?



Una delle tracce cinesi nella popolazione di Okinawa è senz'altro quella del rapporto con la natura: amata quando 'contenuta' nei luoghi appositi - parchi, acquari, riserve naturali -, trattata malissimo quando considerata alimento o, addirittura, souvenir.
Lungo Kokusai-dori, la via passerella del turismo, il kitsch esibito, a volte, fa davvero male agli occhi.











La carne di maiale Agu (あぐ) è deliziosa ed è uno degli ingredienti principali della cucina di Okinawa. Ma è davvero necessario esibirla così?







il povero pesce palla spesso è trasformato in oggetti da 'arredamento'









Al mercato Makishi il pesce la fa da padrone. Fantastici pesci tropicali, tra cui il Fugu (河豚 or 鰒; フグ, letteralmente 'maiale di fiume'), venduto spellato. Che male, guardarli, però.







Altro prodotto tradizionale di Okinawa è l'Habushu (ハブ酒), a base di Awamori (泡盛), un distillato ottenuto dal riso, a fortissima gradazione alcolica. Fra quello venduto ai turisti spiccano i grandi bottiglioni che contengono, oltre alla bevanda, uno o più serpenti Habu (波布, Trimeresurus flavoviridis, della famiglia delle vipere), velenosissimi. Si dice che sia un forte energetico e afrodisiaco...  






souvenir orrendi, venduti a turisti con pochi neuroni, in alcuni negozi della galleria commerciale Heiwa-dori







Dulcis in fundo... gli orridi borsellini fatti con i rospi. Svuotati, una cerniera da ascella ad ascella, e via, pronti per l'uso. Un oggettino di un certo gusto, per le serate eleganti. Unici acquirenti possibili: i turisti cinesi.



Perché?


martedì 26 febbraio 2013

ITALIANATE D'OKINAWA



gelato all'insalata. una vera... delizia


L'Italia (ItaRia) fa tendenza, anche a Okinawa.
Con interpretazioni locali molto particolari.



pizza volante (di plastica)



spaghetti all'orto confuso (di plastica)



paghereste circa 7 euro per un piatto di simil-wurstel affettato e cosparso da righe di maionese?





Ristorante 'Al Dente', il mio preferito. 
Carbonara fantascientifica e spaghetti autoreggenti.





spaghetti alla pummarola e al granchio blu...



Fellini o la città al confine sloveno?



alta moda, a Okinawa



la famosissima pizza di Chicago





Buono Buono Pizza; era così buono buono (bacchette per mangiare la pizza...) che ha chiuso



il famosissimo espresso di Seattle





la famosissima pasta Gino





alla Torattoria Lamp si mangiano spaghetti allo sukoglio



e a IlMare si mangiano piatti tuttidunpezzo



unpostomoltotranquillo



Piů bello di chė cõså?




mangereste in un ristorante con questo nome?



mangereste in un ristorante in cui vi spiegano che 'il fiore' significa 'i fiori'?



qui bisognerebbe creare un bel libro di grammatica





birra itarianissima, alla Itarian Beer Hall




fettuccine giapponesi (caramelle molli piallate)



per fararsi i musacoli



per vivere in un sogno felice



per vivere in una Nagata felice



elegantissimo, questo Makabi





mentre lo costruivano, il castello, qualcuno ha perso l'articolo per strada



qui, invece, accenti a go-go



quanto ci avrà messo, un picchiatello, a portarlo fino a Naha?



il color puffo è apprezzatissimo, a Naha





l'arredamento modesto che tappezza il cortile del Pacific Hotel Okinawa





falsissime bocche della verità





fumatele pianissimo, mi raccomando



ogni volta che passo davanti a questa cucina mi chiedo se vendano zuppe o saponette



che cosa volete bere?



quanto ne volete?